mercoledì 9 novembre 2016

La ragazza del treno


Andare al cinema ci piace tantissimo, l'ultimo film che abbiamo visto è La ragazza del treno di Tate Taylor.
Questo film ha incassato in quattro giorno 1 636 000€.

E' un film che all'inizio sembra molto "tranquillo" ma dopo ci rivela grandi colpi di scena.

La storia di Rachel una giovane donna che non ha superato il suo divorzio. Nonostante ha perso tutto, ogni mattina prende il treno come se ancora dovesse recarsi in ufficio. 


E' un bene per chi quel libro l'ha letto e deve digerire un approccio stilistico al racconto diverso, oltre al determinante cambio di location, dai sobborghi londinesi alla periferia americana del New England. Narrativamente l'indagine che Rachel svolge, morsa da fantasmi personali e alcolismo, è narrata con continui salti temporali e cambi di punti di vista. Questa dinamicità aiuta a rendere il film scorrevole e godibile, anche se non è difficile capire dove vada a celarsi il mistero. La forza risiede anche, più in generale, nel carattere femminile della storia che presenta donne distanti tra loro eppure legate da qualcosa che va oltre la semplice esigenza della trama. C'è un messaggio intrinseco che l'autrice rivolge alle sue lettrici, ricordando loro quanto sia fondamentale la presa di coscienza di essere donna di fronte alle avversità, soprattutto mascherate da uomo.

Un film che affronta diversi argomenti molto attuali, un film da vedere in compagnia. Un film molto femminile. 

La ragazza del treno è un film interessante, le scene più semplici mi hanno lasciato a bocca aperta.


Nessun commento:

Posta un commento