lunedì 5 settembre 2016

Punti di Vista in Via Bagnera a Milano

Punti di Vista in Via Bagnera

Conoscete la Via più inquietante di Milano?
Credeteci ma a Milano CENTRO esiste una via stretta stretta.

Nel cuore della nostra bella Milano, si trova la "viuzza" più insanguinata di tutti i tempi, quando la percorrete sentite che qualcuno vi osserva, e che qualcuno cammina dietro di voi.
Non c'è mai nessuno e se urli nessuno ti sente.

Direi paurosa per essere a Milano, ma la storia ci racconta che tanti anni fa, nel 1849, un uomo fu vittima di un pazzo, che ha un nome e un cognome ma per rispetto di tutte le vittime non vogliamo citarlo; Angelo è il nome della prima vittima, fu smembrato e nascosto in uno scantinato in Via Bagnera.

Ci furono tante denunce di uomini e donne scomparsi e irrintracciabili, con procure e atti legali per vendite e utilizzo di immobili, come una cantina in Via Bagnera. Dopo una perquisizione trovarono Ester Perrocchio murata in una nicchia e poi così via furono ritrovati altri cadaveri. Si era fatto lasciare le deleghe per gestire i loro patrimoni.

L'assassino si finse pazzo ed era un uomo insospettabile, di modi calmi e con un'esteriore quasi di bonarietà, era pure religioso.
Fu condannato a morte per impiccagione nel 1862, sempre a Milano, vicino ai bastioni di Porta Ludovica e di Porta Vigentina.

Amici se siete curiosi come noi vi invitiamo a fare un "giro" in Via Bagnera, noi l'abbiamo percorsa due volte leggendo due righe riguardo a ciò che accadeva a quelle povere persone, e vi posso assicurare che l'atmosfera è terrificante ma molto interessante perché la trovate nel centro di Milano.

Buon inizio di settimana cari amici


Nessun commento:

Posta un commento