sabato 23 luglio 2016

MONACO DI BAVIERA L'ATTENTATO

Monaco di Baviera l'attentato

L'attentato di ieri ha spaventato il mondo, dieci morti e 27 feriti, nella strage di ieri pomeriggio a Monaco di Baviera tra un ristorante McDonald's e un affollato centro commerciale. A sparare è stato un ragazzo di 18 anni nato e cresciuto a Monaco di Baviera, di origini iraniane, Ali Sonboly.

Il padre del ragazzo è un tassista e la madre lavora nella catena di grandi magazzini Karstadt.
La cancelliera Angela Merkel ha espresso il grande cordoglio del governo e della Germania verso le famiglie di coloro che non torneranno più a casa. Chiunque di noi poteva essere lì e posso capire chi si sente insicuro.

Interrogato il padre del killer. Il diciottenne viveva con i genitori nella periferia della città. 

Il giornale Bild ha scritto che andava a scuola nei pressi di casa e cita un suo vicino che lo aveva visto anche ieri. Il padre del killer è stato portato in caserma dalla polizia per essere interrogato e per verificare una circostanza legata ad alcune frasi dal giovane mentre si trovava sul tetto del centro commerciale.
Il ragazzo ha ucciso 9 persone e poi si è sparato. La pista più seguita è quella di un gesto folle.

Si tratta di un singolo omicida, nel suo appartamento è stato trovato materiale che rileva la sua ossessione omicida. Probabilmente il killer era stato vittima di bullismo.
Il killer ha usato una pistola Glock 9mm senza matricola e aveva lo zaino pieno di proiettili.
http://www.repubblica.it/esteri/2016/07/23/news/terrore_a_monaco_un_18enne_tedesco-iraniano_uccide_9_persone_al_centro_commerciale-144674269/

Nessun commento:

Posta un commento